lunedì 30 marzo 2015

Nausicaa.

Nausicaa scolpisce il corpo dell'uomo dei suoi sogni. Da un pezzo di argilla comincia a nascere una figura umana, grande e possente, come fosse un guerriero antico. Nausicaa modella nel silenzio, intervallato ogni tanto solo dai suoni della natura che si ripetono.

Non mi lasciare! Non impedirmi di
continuare a sognare.
Fa che non debba mai pentirmene.
Fa in modo di farmi godere del caldo tepore del sole
e della morbidezza della sabbia fine e leggera
in cui i nostri piedi affondano lentamente.
Dove poter nuotare insieme, tu ed io.
Tu sei il più grande e strepitoso dei sogni;
quello che ogni donna vorrebbe sognare!
Sei l'acqua che mi disseta.
Sei il cibo che mi sazia.
Sei il più prezioso dei sogni.
Tu sei e sarai sempre
il mio sogno più grande.