mercoledì 14 ottobre 2015

Rihanna, cover in braille per ANTI

Al Mama Gallery di Los Angeles, Roy Nachum, un artista israeliano che vive a New York, ha svelato la sua opera ed è anche la cover scelta dalla cantante per il suo ottavo album in studio, ANTI
La bambina che si vede è una foto della stessa cantante mentre tiene un palloncino nero e ha una corona dorata che le copre gli occhi. Infine, sopra il telo rosso e bianco, una poesia scritta da Chloe Mitchell, in Braille. Si tratta della prima volta in cui un album musicale sperimenta la scrittura Braille come parte essenziale del lavoro, permettendo così anche alle persone non vedenti di vivere l'intero album attraverso il tatto. "Roy vede le cose oltre la superficie e per questo ho deciso di collaborare con lui", ha detto la cantante riguardo Nachum. "Ha dato al mio lavoro la sua interpretazione fornendo l'esatto messaggio che volevo lanciare anche io. L'idea del Braille nasce dal fatto che spesso le persone che hanno la vista possono anche essere quelle più cieche".

Intanto Vanity Fair ha raccolto un'intervista molto intima sulla vita privata della cantante, accompagnata da una serie di scatti di grandissima eleganza realizzati da Annie Leibovitz a Cuba. 
Manco a dirlo, gli scatti, pubblicati anche su Instagram, sono già diventati virali.